Dormer Pramet a Emo 2015

Angelo Lanzarotti di Dormer Pramet risponde alle nostre domande a proposito della recente edizione di EMO Milano 2015.

Come valuta in generale il livello tecnologico di questa edizione di EMO Milano 2015?

Valutiamo buono il livello tecnologico della manifestazione. Come sempre apparivano alcuni scenari di marketing o di pura attrazione ma un occhio esperto non poteva evitare di cogliere innovazioni in tutti i campi. Il sempre più raffinato abbinamento dei software alla meccanica di produzione, il progredire delle tecniche e la sempre più vasta offerta dell’utensileria da taglio. Nonostante gli anni di crisi l’impegno e gli investimenti nel cercare di offrire soluzioni per la maggiore produttività non sono venuti meno da parte delle aziende espositrici.

Fatto 100 il numero di visitatori al vostro stand, in che percentuale erano stranieri? E da quali Paesi?

Abbiamo ricevuto circa il 60% di visitatori italiani e il 40% di stranieri. Per quanto riguarda questi ultimi sono arrivati  un po’ da tutti i paesi, il numero più alto da Germania, Iran, Rep. Ceca, Giappone, Korea e a scalare tutti gli altri stati.

Quale prodotto ha riscosso maggiore interesse tra i vostri visitatori e perché?

Il nostro stand mostrava una panoramica di tutti i prodotti mettendo in particolare evidenza una nuova fresa per lavorazioni di acciai inossidabili e superleghe. Indubbiamente quello è stato il prodotto che ha riscosso maggior interesse. La motivazione è chiara, in quanto acciai inossidabili e superleghe si diffondono sempre più e costituiscono uno dei maggiori problemi nelle lavorazioni ad asportazione di truciolo. La soluzione offerta risultava oltre che efficace anche di rilevante economicità in quanto la suddetta fresa monta inserti con 8 taglienti sfruttabili.

Ritenete positiva la vostra partecipazione in virtù dei contatti avuti?

In generale abbiamo visto molto interesse, molta voglia di fare e molto ottimismo. La EMO rimane sempre una vetrina di interesse mondiale dove si ha l’occasione di vedere cosa fa la concorrenza e di confrontarsi con tutti. Dal punto di vista pratico ci saremmo aspettati qualche cosa in più sia come numero di visite registrate sia come opportunità di contattare nuovi clienti.

 

 

Related Posts

Deformazione – grande adesione a EMO Milano 2021
La nuova divisione Camozzi Machine Tools a EMO 2019
L’Ammonitore di Luglio