Haas protagonista dei successi Mercedes

Le vetture Mercedes-AMG trasudano uno stile sportivo, lusso e, soprattutto, una potenza incredibile. Ma alcuni proprietari di AMG, sebbene abbastanza soddisfatti da lusso e stile, desiderano una potenza ancora maggiore – molta più potenza. Questi proprietari di veicoli Mercedes-AMG si rivolgono in numero sempre maggiore a Weistec Engineering per portare le loro auto verso un livello superiore di prestazioni.

I co-proprietari Michael Weiss e Steve Atneyel hanno fondato Weistec Engineering a Santa Ana in California (USA) per soddisfare la loro fame di velocità – e quella degli altri proprietari di veicoli Mercedes-AMG. “Vengo da una formazione in ingegneria meccanica”, spiega Weiss, il direttore tecnico dell’azienda. “Io e Steve abbiamo collaborato all’aftermarket delle prestazioni e ci piace veramente quello che facciamo. Sebbene abbiamo lavorato principalmente con macchine americane, soprattuto Mustang, guidiamo Mercedes nella vita privata. Abbiamo individuato una nicchia nel mercato dei prodotti ad alte prestazioni per queste automobili, quindi ci siamo riuniti, abbiamo elaborato una strategia e abbiamo creato Weistec.

“Produciamo e installiamo prodotti a elevate prestazioni per i veicoli Mercedes-AMG”, prosegue. “Aggiornamenti di supercompressori, aggiornamenti di turbocompressori, sistemi di gas di scarico, trasmissioni, soluzioni di messa a punto dell’unità di controllo elettronico, trasmissioni – tutto quello che consente alle auto di sviluppare una maggiore potenza e una migliore guidabilità. Una maggiore potenza vuol dire motori che producono dai 500 cavalli a ben oltre 1000 cavalli in base alla piattaforma, a quanta potenza desidera il cliente e se la priorità è rappresentata dalle gare automobilistiche o dalla conformità agli standard delle emissioni stabilite dal CARB (California Air Resources Board). Tranne per i prodotti da competizione, i componenti Weistec sono conformi ai requisiti di emissioni dei 50 Stati americani.

Weistec sviluppa i propri prodotti appositamente per il modello E55 AMG con motore M113K, per il modello SLS AMG con motore M159 e per i modelli “63” di AMG – come CL63 AMG ed E63 AMG – con motori M156 e M157. Tutti i componenti vengono progettati con l’intenzione di trasferire lo stile Mercedes ai loro prodotti, quindi hanno l’aspetto, il taglio e l’eccellenza di progettazione e materiali reperibili nei pezzi OEM.
Ad esempio, i supercompressori Weistec utilizzano pezzi fusi di alta qualità che corrispondono perfettamente allo stile Mercedes. Girano fino a 18.000 giri/minuto e producono una spinta di oltre 10 psi.

I supercompressori dei motori da corsa producono una spinta di oltre 30 psi a più di 30.000 giri/min. Vengono progettati per garantire prestazioni e affidabilità elevate, con componenti lavorati ad alta precisione secondo tolleranze rigorose con la formatrice CNC VM-3 e il centro di tornitura ST-30 Haas di Weistec (nella foto). I supercompressori si adattano con precisione ai motori e si integrano perfettamente con i componenti Weistec per trasmettere in modo efficiente la potenza alle ruote. Le soluzioni di messa a punto dell’unità di controllo elettronico di Weistec consentono di ottenere le massime prestazioni dal sistema di supercompressore.
“Uno dei principali aspetti che ci consente di differenziarci dalla concorrenza è il fatto di disporre di un ottimo sistema in termini di assemblaggio di software e hardware per ottenere una soluzione che funziona perfettamente”, spiega Steve Atneyel, direttore delle operazioni. È così che otteniamo la conformità agli standard CARB. Vi sono numerosi passaggi di integrazione OEM, quindi dobbiamo pensare attentamente a ogni aspetto. Alcuni produttori si occupano esclusivamente di hardware, mentre altri di software. Noi ci occupiamo di entrambi e li assembliamo perfettamente”.

“Sono stato addetto per dieci anni alla calibrazione di computer per Ford, Chrysler e altri modelli di automobili americane”, aggiunge Atneyel, “ma lavorare con le Mercedes è sempre stato un hobby. Lo facevamo a parte o dopo il lavoro. Mi sono sempre occupato delle calibrazioni, ma ho anche una laurea in economia.

Quindi nell’azienda Mike è il progettista mentre io sono il calibratore. Queste competenze si integrano molto bene. Si tratta di una sinergia perfetta che consente all’insieme di funzionare senza problemi”.

E senza dubbio Weistec riesce a far funzionare tutto perfettamente. In appena quattro anni Weistec si è creata una reputazione di azienda in grado di offrire prodotti e servizi ad alte prestazioni senza compromessi in termini di affidabilità.

“Deteniamo diversi record mondiali Mercedes ma i nostri clienti vogliono vedere principalmente dati come i tempi sui 402 metri o velocità da 0 a 97 km/h”, spiega Weiss. “Abbiamo battuto due volte il nostro record sulle accelerazioni sui 402 metri e attualmente il record mondiale Mercedes si attesta sui 9,60 secondi circa e su oltre 246 km/h. Questi record sono stati ottenuti usando il nostro motore da 6,2* litri M156 con supercompressore su un modello CLK63 AMG. Si tratta di un motore ad aspirazione naturale di fabbrica a cui aggiungiamo il nostro supercompressore e tutti i pezzi aggiuntivi per gestire l’aumento di potenza – l’elettronica, gli intercooler, la trasmissione, i radiatori per l’olio e simili”.

“Si tratta di prestazioni senza compromessi” sottolinea Atneyel. “Non scendiamo a compromessi per quanto riguarda la guidabilità, o l’aspetto, la qualità o il lusso che rispecchia l’automobile quando installiamo i nostri prodotti. Siamo appassionati in quello che facciamo – e il modello è raffinato come la Mercedes AMG quando è arrivata dalla fabbrica. È difficile trovare qualcosa di simile in questo settore oggi. Si scende moltissimo a compromessi per quanto riguarda i pezzi venduti da qualche azienda ed è per questo che i clienti ci considerano diversamente. Zero compromessi”.

*Sebbene la versione AMG sia un motore V8 da 6,2 litri, Mercedes ritiene appropriato rimanere fedele alla propria tradizione e utilizzare il distintivo “6,3 V8” e la designazione di modello “63” come strizzata d’occhio al famoso motore Mercedes 300SEL da 6,3 litri utilizzato nella prima Classe S.

Weistec si affida alle proprie macchine CNC Haas per creare i suoi prodotti di alta precisione a zero compromessi e per mantenere il suo impegno nei confronti dei clienti.
“Ritengo che l’intera esperienza con Haas, dai contatti con i responsabili commerciali locali in poi, sia stata molto positiva”, spiega Weiss. “Sono preparati, gentili e molto disponibili. Hann chiesto di visionare i pezzi per comprendere meglio quello che facciamo e si sono concentrati sulle nostre esigenze e sul modo migliore per ottenere i risultati desiderati.
Abbiamo discusso di quali macchine acquistare per più di una settimana”, ricorda Weiss.
“Abbiamo parlato di dimensioni della tavola, velocità del mandrino, di ogni dettaglio e Haas ci ha aiutati anche in quel senso. Infine ci siamo decisi per un centro di lavoro verticale di formatura VM-3 e per il centro di tornitura ST-30. Il VM-3 ci è stato fornito nella configurazione di fabbrica con la maggior parte delle opzioni che desideravamo, il che ci è costato meno che aggiungere le opzioni necessarie a un altro modello che avevamo preso in considerazione. Sono le nostre prime macchine CNC e siamo estremamente soddisfatti delle macchine e dell’assistenza”.

“Ci piace moltissimo il dispositivo di presa dei pezzi dell’ST-30 che consegna i pezzi attraverso lo sportello su un vassoio senza chiudersi”, aggiunge. “Ci consente di risparmiare moltissimo tempo. Il centro VM-3 dispone di una sonda, di un ugello programmabile per il passaggio del refrigerante, di un’illuminazione aggiuntiva e di molte altre opzioni. Le macchine che abbiamo sono perfette per la nostra attività. Mettiamo le macchine veramente alla prova e l’affidabilità si è dimostrata eccellente. Non si limitano a tagliare alluminio tutto il giorno: tagliamo moltissimo acciaio inossidabile, acciaio e anche Inconel™, con un carico elevato. Molte volte spingiamo gli utensili fino al limite”.

“L’ST-30 viene utilizzato per la produzione di gran parte dei nostri pezzi perché produciamo moltissime cinghie di trasmissione e pezzi arrotondati”, spiega Atneyel. “Ma molti di questi vengono rifiniti sulla VM-3, quindi utilizziamo diversi fissaggi nella fresatrice. Il nostro capo operatore è noto per pensare fuori dagli schemi e trova sempre un modo affinché un fissaggio comune possa servire per diversi pezzi simili”.
“Di solito la tavola presenta diversi fissaggi in numero limitato su di essa”, aggiunge Weiss. “Siamo un produttore di fascia alta quindi a volte abbiamo bisogno di trenta pezzi tagliati, anodizzati e pronti all’uso rapidamente”.

Weistec utilizza la tecnologia avanzata ove possibile. Spesso producono prototipi in velocità con la loro stampante 3D prima di utilizzare il centro di lavoro per creare un pezzo di prova. I modelli più grandi e complessi vengono esternalizzati per una rapida creazione di prototipi. L’impiego di prototipi 3D per verificare il posizionamento e i progetti consente di ridurre i costi. Consente di creare e testare un modello poco costoso, con la flessibilità di apportare rapide modifiche, prima di richiedere un tempo di lavorazione e materiali più costosi.

Oltre agli strumenti standard di controllo di qualità, il dipartimento qualità di Weistec è dotato di un braccio di misurazione 3D portatile Faro equipaggiato di uno scanner ottico laser e di un sistema di tastatura pezzi. Una scansione generata dal computer è in grado di generare misurazioni fino a 0,0005″. Le immagini scansionate possono essere rotate e manipolate sullo schermo per visualizzare l’aspetto di un componente una volta installato sul veicolo.

Weistec inoltre può eseguire la scansione del vano motore in assenza del motore e utilizzare le immagini per verificare eventuali interferenze. Le immagini scansionate del motore con i nuovi componenti installati vengono “inserite” nella scansione del vano motore per individuare le aree in cui le progettazioni potrebbero richiedere modifiche. Questo processo di “reverse engineering” è necessario perché Mercedes non genera modelli o informazioni sulla progettazione a disposizione dei servizi di aftermarket. L’impiego di questa tecnologia consente di ottenere misurazioni più rapide e permette di essere certi che i pezzi si combinino e si integrino liberamente.

Weistec Engineering vanta una reputazione a livello internazionale per la sua qualità. Gran parte delle modifiche apportate ai veicoli e le vendite di pezzi sono rivolte a clienti stranieri, solitamente giovani, in carriera e con una certa passione per la perfezione, lo stile e le prestazioni. Ma ultimamente le competenze di Weistec sono state chiamata in causa da un altro tipo di richiesta.

“Le persone vedono la qualità nei nostri prodotti e ci contattano per progettare o creare pezzi per loro, quindi svolgiamo anche moltissimo lavoro per marchi propri”, spiega Atneyel. “Si tratta della nostra qualità, del nostro allestimento, e in gran parte della nostra progettazione, ma della loro etichetta. La nostra azienda si amplierà anche in quella direzione perché altri fornitori possano rendersi conto che ci impegniamo al 100% per rendere perfetti i nostri prodotti”.

“Ovviamente discutiamo moltissimo della direzione che prenderà l’azienda” aggiunge Atneyel. “L’argomento ci appassiona. Ci sono prodotti che stiamo progettando e a cui pensiamo ininterrottamente che possono differenziare realmente l’azienda e portarci in una direzione totalmente inesplorata. Ci differenzieranno dalla concorrenza, aumentando ulteriormente il successo dell’attività. E vogliamo anche coprire un numero maggiore di piattaforme. Le aziende concorrenti sono attive nel settore da vent’anni mentre noi esistiamo solo da quattro. Abbiamo già coperto tutte le piattaforme trattate dalla concorrenza, ma con molta più precisione. Quindi siamo pronti ad espanderci”.

“Abbastanza bene non è mai abbastanza”, insiste Weiss. “Si deve andare oltre. Molti nostri pezzi vengono commercializzati in tutto il mondo. Vendiamo in Medio Oriente dove si registrano temperature oltre i 50ºC e in Russia dove il termometro raggiunge i – 40ºC. Tutti i materiali, i rivestimenti, le cinghie e addirittura le calibrazioni dei computer devono funzionare perfettamente. Devono essere progettati e creati per sopravvivere a condizioni estreme e ciò richiede moltissimo tempo, sforzi ed energia.

“Quindi la qualità è importantissima”, conclude Weiss. “Là fuori il mondo è diverso. Le community di Internet che discutono di automobili rappresentano dei tasselli importanti quindi quando un persona ha un’esperienza positiva e la pubblica online, aggiungerà alcune foto e magari anche dei video. Questo è estremamente importante dal punto di vista del marketing. Il passaparola è velocissimo se si dispone di un prodotto eccellente – ma è ancora più veloce se il prodotto è di cattiva qualità. La nostra mentalità non lascia spazio a nemmeno un cliente insoddisfatto”.