Industry 4.0: gestione online dei sensori, tramite tecnologia SmartBridge

Tramite tecnologia SmartBridge, si possono sfruttare i benefici dei dispositivi mobili, presenti sul mercato, per effettuare la messa in servizio, la parametrizzazione, la diagnostica, la manutenzione e l’assistenza dei sensori industriali, senza il bisogno di cablaggi laboriosi o lavori di installazione.
Tale tecnologia consta di un adattore e di un app per smartphone e PC tablet; una caratteristica peculiare è che è in grado di rendere “trasparente” all’utente, le funzioni dei sensori.
Impiego di smartphone e tablet per la tecnologia sei sensori
L’adattatore SmartBridge viene inserito in loop nel cavo di alimentazione dei sensori; in parallelo alla comunicazione IO-Link con il controllore, si stabilisce una connessione wireless con i dispositivi mobili.
Con l’intuitiva app SmartBridge, gli smartphone e i PC tablet (Android e iOS) disponibili sul mercato diventano comodi strumenti operativi e di visualizzazione per i sensori industriali. Essi possono essere
utilizzati durante la messa in servizio e l’assistenza dei sensori industriali senza la necessità di un complesso lavoro di installazione o di interventi sul software di controllo.
In base al tipo di applicazione, gli adattatori possono essere inseriti nel cablaggio di alimentazione del sensore come retrofit temporaneo o permanente e, oltre all’interfaccia IO-Link verso il sensore e il modulo Bluetooth, essi contengono anche una memory card. La memory card può registrare i dati del sensore per
periodi più lunghi. Gli adattatori contengono anche un’interfaccia USB per rileggere i dati registrati.
Grazie alla tecnologia SmartBridge, i moderni PC tablet e smartphone diventano chiare unità operative e di
visualizzazione mobili, con un’ampia gamma di applicazioni:
– Regolazione di parametri, con lettura e riscrittura delle impostazioni
– Visualizzazione dei valori misurati, anche per i sensori con trasferimento digitale dei dati
– Registrazione dei valori di misura e dei dati diagnostici per periodi di tempo più lunghi
“Accorciare” la distanza tra i sensori e Internet
Ciò è possibile quando il dispositivo mobile può essere collegato a Internet tramite WLAN o connesione
GMS/UMTS/LTE perchè si crea un “ponte” tra il sensore ed internet, permettendo l’uso di tutti i servizi offerti
online.
SmartBridge rappresenta, quindi, un piccolo passo evolutivo concreto verso la “comunicazione orizzontale”, essenziale per gli scenari di Industry 4.0