Encoder Heidenhain a SPS IPC Drives 2015

Heidenhain a SPS IPC Drives 2015: a ogni applicazione il suo encoder.

Esecuzione compatta o standard, monogiro o multigiro, con o senza cuscinetto proprio, ottico o induttivo: la gamma di encoder Heidenhain offre la soluzione ideale per qualsiasi esigenza e per qualsiasi applicazione. Con scansione induttiva o ottica a seconda delle applicazioni, i trasduttori rotativi Heidenhain assicurano qualità di regolazione e accuratezza di sistema elevate. Sono inoltre disponibili versioni con Functional Safety e fault exclusion di tipo meccanico, per impedire l’allentamento del collegamento lato albero e statore. I moderni trasduttori rotativi induttivi non hanno nulla da invidiare alle versioni con scansione ottica, sebbene i sistemi con scansione ottica continuino ad essere la prima scelta per le applicazioni high-end. In termini di qualità di regolazione e dinamica, le nuove soluzioni induttive di Heidenhain hanno tuttavia guadagnato terreno e in termini di robustezza sono persino superiori. Questi sono i risultati dimostrati dai test di confronto tra la nuova generazione dei trasduttori rotativi induttivi, i modelli precedenti e i trasduttori rotativi ottici. Di particolare importanza è anche il fatto che in molti casi le versioni induttive sono compatibili con i trasduttori rotativi con scansione ottica. Grazie alla compatibilità meccanica ed elettrica ottenuta è possibile scegliere tra la gamma Heidenhain il trasduttore rotativo più idoneo ai relativi requisiti di regolazione dell’applicazione e minimizzare il numero delle varianti meccaniche del motore.

Per le recenti serie con scansione induttiva è stato possibile ampliare notevolmente le tolleranze di montaggio meccaniche ammesse, ad esempio sono raddoppiate quelle per il gioco assiale ammissibile. Per una pratica valutazione del corretto montaggio meccanico i trasduttori rotativi generano un coefficiente specifico che il servoinverter può leggere tramite l’interfaccia EnDat. I trasduttori rotativi Heidenhain supportano inoltre il monitoraggio della temperatura nell’encoder e nel motore. Il monitoraggio della temperatura del trasduttore rotativo è affidata ad un sensore termico integrato. Inoltre, un sensore termico esterno può essere collegato nell’avvolgimento motore. I trasduttori rotativi analizzano entrambi i dati e l’elettronica successiva può caricarli in modo digitale tramite l’interfaccia EnDat 2.2 senza interrompere il ciclo di regolazione.

 

 

Related Posts

Fresatura intelligente – workshop on-line
HEIDENHAIN ITALIANA al workshop Motorsport “Stronger than ever”
Software StateMonitor di HEIDENHAIN per processi trasparenti